La fabbrica delle idee forti, fatte per restare.

Se ti capita di passare da una libreria non avere dubbi, il libro che fa per te è “idee forti”, dei fratelli Heath.

Questo libro dovrebbe essere obbligatorio per tutti gli insegnanti e tutti i politici per una ragione molto semplice: spiega come “smuovere” le persone.

E lo dice con sette semplici lettere: SUCCESs.

Una sigla che tradotta in italiano è tanto immediata quanto geniale. Una idea, per restare, deve essere Semplice, Inaspettata, Concreta, Credibile, Emotiva e una Storia. Ti invito ad usare la sigla come check list di ogni tua idea.

Due esempi su tutti ci aiutano a capire il nesso col mondo politico.

Bill Clinton faceva dannare il suo staff per la tendenza ad essere amante dei dettagli, insomma era il tipico secchione della politica che tutti apprezzano, ma nessuno vota (“sa parlare di ogni argomento, ma cosa vuol fare realmente?”) fu così che il capo della campagna scrisse alcune frasi su cui far ruotare la campagna elettorale, una di queste era “è l’economia, stupido!”. Quello fu lo slogan della campagna e ancora oggi simbolo della “terza via”, che segna un cambio di prospettiva della sinistra, non più rivoluzionare i massimi sistemi, ma badare alla realtà. Fu così che Clinton vinse le presidenziali, ebbe a fianco chi lo tenne con gli occhi sull’obiettivo, al nocciolo della questione… Questo vuol dire essere SEMPLICI: trovare il nocciolo della tua idea e saperlo trasmettere.

“State meglio oggi di quanto stavate quattro anni fa?” così  Reagan apostrofò gli americani durante un dibattito televisivo. Per molti quella frase diede la svolta alla campagna repubblicana, non per la leva emotiva, ma la ricerca di credibilità nell’interlocutore: poteva enunciare statistiche sul crollo dell’economia prodotte dai migliori istituti, invece quella idea era forte perchè faceva leva sulla credibilità interna dell’interlocutore. Prima di ogni “pensata” cerca il modo migliore di rendere la tua idea credibile, solo così ti prenderanno sul serio e la tua idea lascerà il segno.

Scarica la Guida di VoteAcademy

Scarica la guida: Creare una Campagna Elettorale Online last minute per Elezioni Locali

Lascia qui i tuoi dati. Riceverai una mail di conferma con il link per scaricare la guida.

 

Qualche consiglio per essere “CREDIBILI“?

– Cerca un testimonial!

Obama ne fa un ricorso scientifico e continuo, in un recente discorso in cui presenta la riforma dell’immigrazione non si esprime con linguaggio tecnico, di fronte ad una platea di giornalisti, con slide e battute buone per Twitter e i titolisti, ma parte da una realtà locale, raccontando come l’immigrazione cambi Nashville, la capitale del Tennessee e così cita persone, città, storie. Dei testimonial a tutto tondo di come sia necessaria la riforma.

– Non tralasciare nessun dettaglio, proprio come Obama, perché sono i dettagli che fanno la differenza, sono i dettagli che rendono una idea più veritiera e credibile.

– E se citi un dato che comprovi la tua idea cerca qualcosa di verificabile o, ancora meglio, qualcosa di eccezionale, la cosidetta regola di Sinatra, “se ci riesco a New York, posso farcela ovunque” canta Sinatra, prova a far lo stesso.

Ma noi qui a VoteAcademy non ci rivolgiamo ai Presidenti USA, ma agli outsiders di oggi e leader di domani, per cui sarà necessario essere INASPETTATI.

Non ti basterà sorprendere, ma diciamo che ti aiuterà, per cui rompi gli schemi, vai contro le aspettative, offri subito l’informazione che il tuo pubblico si aspetta, girarci intorno non porta a nulla.

Ma la vera sfida sarà mantenere l’attenzione, saper interessare e incuriosire se non vuoi fare la fine dei tanti movimenti politici che si schiantano come meteore.

Non dovrai urlare sempre di più, ma saper appassionare e creare un giallo intorno alla tua idea. Non vuol dire essere misteriosi, anzi dovrai rendere chiaro “l’intento del comandante”, in maniera che tutti possano dare un contributo al progetto, senza perdersi nel breve periodo, perché ogni piano viene stravolto una volta sul campo, creando così l’attesa del prossimo passo, della prossima avventura.

Portiamo ad esempio Giuseppe Civati, qual è il suo “intento del comandante”? Cambiare il PD e portarlo ad essere un partito di sinistra moderno. Questo cosa lo porta a fare? Attacare Renzi, la nemesi attuale, ma anche a prendere in considerazione l’uscita dal PD. Così si crea il giallo, “esce o non esce?”, l’attenzione è ancora su di lui nonostante sia arrivato soltanto terzo alle Primarie del 2013, il rischio di stufare o disperdere le forze nel stare strabico su due fronti (l’intra e extra Partito) è dietro l’angolo, ma per molti la sinistra democratica è solo lui. E se per caso un giorno la scissione la facesse sul serio? Potrebbe anche far perdere l’attenzione su di se, ma intanto il giallo continua…

So che vuoi sapere come essere anche CONCRETO, “EMOTIVO”, ma questo lo lascio al libro dei fratelli Heath, perché la chiave di una idea forte è raccontarla come una STORIA.

Spesso si mette in contrapposizione la storia e l’azione, si chiedono meno parole e più fatti. Eppure si perde nella notte dei tempi la nostra voglia di raccontare, ed è bene tener viva questa capacità.

Sentire una storia è un po’ come simulare, sentire i passaggi di una azione avvenuta, come si sono affrontati i problemi, gli errori e le vittorie, ci consente di far sapere come agire. In fondo è quello che facciamo a Vote academy, il motivo per cui ci leggi, cerchi ispirazione, vuoi sapere come affrontare la prossima campagna elettorale, la prossima sfida politica e noi te lo raccontiamo. Fa lo stesso con le tue idee!

Ma tu, outsider di oggi e leader di domani, hai un compito ben più arduo, quello di infondere l’energia per far agire le persone.

Agli elettori interessa sapere chi sei, quale sia la tua storia per poter condividere una avventura politica, anche il semplice voto, e tu hai bisogno di loro, hai bisogno di una “comunità”. Niente di meglio che una buona storia per iniziare!

Scarica la Guida di VoteAcademy

Scarica la guida: Creare una Campagna Elettorale Online last minute per Elezioni Locali

Lascia qui i tuoi dati. Riceverai una mail di conferma con il link per scaricare la guida.

 

(Credits Foto Copertina wikimedia.org)